Le eterne bellezze della Roma delle Alpi.

Le eterne bellezze della Roma delle Alpi.

I SITI ARCHEOLOGICI DI AOSTA E DINTORNI
Sapevate che Aosta è la seconda città al mondo, dopo Roma, con più reperti archeologici romani?
Questo la fa diventare una tappa d’obbligo per tutti gli appassionati di storia, troverete siti, acquedotti, strade ancora perfettamente intatti che non hanno subito, se non in minima parte, l’intervento di restauro dell’uomo, ne rimarrete stupiti e piacevolmente affascinati, proprio come è successo a me.

PASSEGGIANDO PER AUGUSTA PRAETORIA SALASSORUM
All’ingresso dell’antica cinta muraria, conservatasi in gran parte integra, vi accoglierà l’imponente Porta Praetoria che apre la via sul decumano, lì passava che arrivava da est, da Roma. La porta, composta da tre fornici due più stretti ai lati per il passaggio pedonale e uno più largo al centro per i carri, conserva ancora due ampie nicchie rettangolari che una volta ospitavano le statue di Giulio Cesare e di Augusto primo imperatore di Roma nonché fondatore della città. Subito sotto alla Porta Praetoria c’è un Info Point dove potrete chiedere informazioni sulla città, sui percorsi in montagna e prenotarvi per visite guidate, qui il personale è davvero preparato e vi procurerà mappe e cartine per ogni esigenza. Vi consiglio di effettuare la visita guidata della città, che dura circa due ore e trenta minuti, in modo da poter avere una panoramica generale delle epoche che questo sito ha attraversato a partire dalla sua fondazione del 25 a. C. Durante il giro non vedrete solo reperti romani, ma anche chiese medievali e moderne. Di grande interesse per gli appassionati di storia c’è il teatro romano e il Criptoportico, davvero un unicum nel suo genere: un portico sotterraneo che sorreggeva l’antico foro e che si è conservato integro e ipogeo. La visita terminerà all’Arco di Augusto, simbolo della città di Aosta, voluto dall’imperatore Augusto a simboleggiare la sottomissione della tribùlocale dei Salassi.

….MA NEI DINTORNI DI AOSTA…
Le scoperte non finiscono assolutamente nella piccola città di Aosta, i suoi dintorni riservano emozioni mozzafiato. Nel comune di Aymaville, a pochi km dal capoluogo, nella località di Pondel troverete un acquedotto romano perfetto, intatto, poderoso, costruito nel 3 a.C. e ancora lì imperturbabile e meraviglioso. È un posto davvero magico dove il tempo sembra essersi fermato, un capolavoro di ingegneria a cui ancora oggi è difficile dare una spiegazione. L’acquedotto è stato costruito a strapiombo su una gola di decine e decine di metri, al suo interno si può camminare e vederne la struttura. È stata davvero uno dei siti più emozionanti che abbia mai visto, da non perdere!


Partendo sempre da Aosta e spostandosi nella parte sud-orientale della regione, nella località Pont Saint Martin troverete un’altra stupefacente sorpresa: un ponte romano, da cui prende il nome la località, costruito nel 50 a.C., anche questo vi lascerà senza parole! Pensate che è sopravvissuto anche ai bombardamenti della seconda guerra mondiale infatti, nella piccola mostra fotografica che si può visitare gratuitamente ci sono testimonianze visive che attestano che, mentre tutto il paese fu danneggiato da questo evento provocando crolli diffusi sul territorio, il ponte sopravvisse completamente integro, incredibile vero?
Da Pont Saint Martin, tornando verso Aosta, lungo l’autostrada, sulla vostra destra, dopo il Forte di Bard, potrete scorgere un tratto dell’antica Via Delle Gallie che partiva da Mediolanum (Milano) e arrivava a Lugdunum (Lione) collegando la Gallia Cisalpina alla Gallia Transalpina, accostatevi, scendete dalla macchina e percorrete questi pochi metri rimasti, camminare sul basolato romano vi darà la sensazione di poter rivivere i tempi antichi in questi luoghi eterni pieni di storia e di memoria.


….DOVE RIPOSARSI DOPO TANTE EMOZIONI…
È chiaro che per godere a pieno di una vacanza e per apprezzare le meraviglie di questa regione, bisogna anche farsi un po’ coccolare e trovare il posto giusto dove alloggiare. Beh, ho un consiglio per voi L’HOTEL TIVET nella località di Gressan, posto a pochi km da Aosta situato in una posizione sopraelevata, dalla finestra della mia camera ogni mattina potevo godere di una stupenda vista sulla città. La località è comoda per tutte le esigenze e tutti i luoghi sopracitati si raggiungono in poco tempo. Gli appassionati di montagna troveranno il comprensorio di Pila con la funivia e i diversi percorsi a soli cinque minuti di macchina oppure, per chi desidera camminare a valle, la bellissima valle di Cogne dista circa 40 minuti. L’hotel, a gestione familiare, vi accoglierà nelle sue calorose stanze arredate in legno e il personale vi farà davvero sentire a casa; il cibo è a dir poco squisito e Cristian, il gestore dell’hotel, sarà sempre pronto a darvi consigli sui percorsi alpini e sui siti da visitare.
Auguro a tutti voi di poter trascorrere una piacevole vacanza in Valle d’Aosta, perché la mia è stata davvero fantastica!
Maria Elena

Lascia un commento

Torna in alto