Sci alpinismo

Fra tutte le discipline di montagna,sicuramente lo sci-alpinismo è il più impegnativo e faticoso,ma se si ama la natura,il silenzio,le grandi emozioni,non si può non praticarlo.

Parti e ti lasci alle spalle l’ultimo abitato immerso nel bianco,le ultime tracce di un auto.Ben presto cominci a salire ,in genere ,in un bosco spoglio,magari un pò ripido da dove è bello traguardare le cime che magicamente ti appaiono davanti,fra i rami.Ancora non “sogni”,sei un pò infreddolito e stai ancora cercando il tuo assetto di marcia.Ma dopo un pò,sei fuori dal bosco e lo splendore delle vallate e delle cime circostanti appagano i tuoi occhi increduli.Cominci a sudare,bevi,ti spogli un pò…la fatica comincia a farsi sentire…ma …se il Paradiso esiste…eccolo!L’aria è fine,i profumi dei fiori mancano ma c’è un altro profumo,quello della felicità di conquistare metro per metro la montagna! Non è una sfida,puoi anche non arrivare in cima ma il panorama,muto e assordante,che continuamente ti si rinnova intorno,premia e gratifica ogni tuo sforzo.Sali e senti che le “pelli”mordono,i bastoncini quasi scricchiolano nella neve,il respiro diventa più frequente….ma ti guardi intorno e …”ti perdi”!Silenzio,solo silenzio…e un cielo blu.Un paio di sciatori,gli unici,stanno scendendo silenziosi disegnando miracolose serpentine…polvere.Ecco,forse l’impegno per un cambio di direzione in un punto un pò ripido,può riportarti alla realtà! Ma che importa,la salita continua ad emozionarti,il mondo intorno continua a stupirti e tu sali,sali,sali..Con la stessa gioia,felicità e stupore…un pò di curve  e sei giù.“Fortunato” chi può vivere queste emozioni,chi sa coglierle e condividerle perchè nulla vada perso di quanto la natura sa donarci con semplicità e generosità.

Chi scrive ,non è assolutamente “un mago”in questa disciplina,ma è “la fortunata”che riesce ogni volta a commuoversi e a saziarsi di questi doni,a ritornare a casa stanca ma stupita per essersi “persa”nel silenzio sconfinato di bianchi pendii.

Annamaria

Lascia un Commento