Cascate di ghiaccio

La Valle d’Aosta in inverno è anche cascate di ghiaccio che si formano sugli innumerevoli torrenti quando il freddo gelido rende tutto immobile, diventata per gli arrampicatori su ghiaccio un piccolo paradiso. In montagna non si corre mai il rischio di annoiarsi! Basta amare un po’ l’avventura e saper cogliere le cose giuste al momento giusto…
Ecco allora che un pizzico di freddo basta già a scatenare la gioia degli Ice-climbers, trasformando le cascate d’acqua in effimere lingue di ghiaccio da scalare. L’arrampicata si fa dal basso, senza spit e principalmente a vista, mente aperta, incastri di lama, testa o manico di piccozza, ma anche tecnica di progressione o incastro di ginocchia: tutto va bene per avanzare, cercare posizioni di riposo e via fino in cima….L’evoluzione continua gli arrampicatori attuali cercano le linee più ripide, comprese le strapiombanti. Per salire le cascate occorre tutto il materiale di sicurezza della cordata ed il vestiario per alpinismo tecnico più le viti da ghiaccio. Attrezzatura individuale: un paio di piccozze da Piolet Traction, un paio di “ramponi da cascata” da montare su scarponi rigidi, guanti e pantaloni impermeabili , ARVA, pala sonda e, assolutamente immancabile, il casco!


Affidarsi ad un professionista della montagna è sempre la scelta migliore…
Buon divertimento!
http://www.guidealtamontagna.com/

Lascia un Commento